Vai al contenuto
Home » Notes » Teoria del Regret di Loomes e Sudgen

Teoria del Regret di Loomes e Sudgen

copertina regret theory teoria del regret loomes e sudgen

La Teoria del Regret viene proposta per la prima volta da Loomes e Sudgen nel 1982. Questa teoria nasce dalla critica dell’inadeguatezza della teoria dell’utilità attesa a spiegare alcuni comportamenti degli individui, in particolare i comportamenti di scelta in situazioni di incertezza. Altri nuovi approcci che criticano la teoria dell’utilità attesa sono la Teoria del Prospetto e quella della Razionalità Limitata.

La Teoria del Regret di Loomes e Sudgen in breve

Ogni individuo che deve prendere una decisione in una situazione di incertezza valuta ed analizza tutte le conseguenze delle alternative che ha a disposizione e ne terrà conto nella sua scelta, causando nell’individuo un effetto di regret (rammarico, rimpianto) o rejoicing (rallegramento).

Prima di approfondire la Teoria del Regret di Loomes e Sudgen, partiamo da un simpatico esempio per introdurre la teoria.

Poniamo che ti sia chiesto di scegliere tra due possibili premi: un viaggio ai Caraibi e un viaggio alle Maldive. Sono sicuro che la tua decisione non sia immediata. Ci pensi un po’ e decidi di partire per i Caraibi. Arrivato lì però, ti chiedi come sarebbe potuta andare se avessi scelto le Maldive. Ecco, questo è l’effetto di regret: il piacere derivante dalla tua vacanza ai Caraibi è leggermente “ridotto” dal pensiero delle possibili piacevoli conseguenze se avessi scelto diversamente.

La Teoria del Regret di Loomes e Sudgen: finanza comportamentale

La teoria del Regret si applica molto bene al mondo della finanza, dove un investitore deve fare una scelta in una condizione di rischio (rischio di mercato, rischio dell’investimento) e nella sua scelta terrà conto di tutte le conseguenze delle alternative.

Un esempio:

Pensa di aver la possibilità di investire la stessa quantità di denaro in due aziende, Tesla o Apple.
Ci pensi un po’, analizzi la situazione del mercato, e scegli di investire in Tesla.
Passa un anno e scopri che il tuo investimento in Tesla ha reso il +10%. Sei molto felice del risultato.
Poco dopo scopri però che il titolo Apple, per lo stesso investimento, ha reso il +20%.
La sensazione che stai sentendo ora è proprio il regret della teoria di Loomes e Sudgen.
Se invece scoprissi che l’investimento in Apple ha avuto un rendimento negativo probabilmente ti sentiresti ancora più felice, sapendo di aver preso la decisione più giusta.
In parole povere il piacere derivate dalla conseguenza della tua scelta (nell’esempio, Tesla) può essere ridotto o aumentato dalle conseguenze delle alternative che non hai scelto (Apple in questo caso).

La Teoria del Regret di Loomes e Sudgen

Ipotesi della toeria del regret (premessa di un ragionamento data per vera):

  • le probabilità delle alternative che l’individuo deve scegliere sono date a priori
  • ogni individuo ha una funzione di utilità detta choiceless, ovvero l’utilità che otterrebbe se non gli fosse concesso di prendere una decisione (es: costretto a fare l’investimento X)
  • ogni individuo dispone anche di una funzione di “utilità modificata” frutto della sua libera scelta ed è proprio questa funzione che incorpora i concetti di rimpianto e rallegramento (regret e rejoicing) sui quali verte la teoria

Spiegazione Funzione di utilità modificata

Significato della funzione di utilità modificata:
Un individuo deve scegliere tra l’alternativa A1 e A2 alle quali corrispondono gli effetti, rispettivamente, X1 e X2.
Supponiamo scelga A1, e di conseguenza si verifica l’effetto X1. A questo punto l’individuo sa che se avesse scelto A2, starebbe provando l’effetto X2.

La teoria del regret afferma come il piacere psicologico derivante da X1 non sia dipendente solo da X1 stesso, ma anche da X2. Se X2 è (o si rivela essere) un effetto più desiderabile di X1, allora questo comporterà una riduzione del piacere psicologico dell’individuo.
Al contrario se X2 è (o si rivela essere) un effetto meno desiderabile, il piacere psicologico dell’individuo sarebbe maggiorato dalla consapevolezza di aver preso la decisione migliore.

Loomes e Sugden aggiungono che, una volta che gli individui hanno provato le sensazioni di regret e rejoicing, essi agiranno tenendole in considerazione e provando ad anticipare queste sensazioni prima di prendere ogni decisione in condizioni di incertezza. Agli individui interessa cercare di massimizzare la funzione di utilità modificata.

Grazie per la lettura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *